Oggi in Gran Bretagna è il Time to Talk Day. L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione sui problemi mentali, superando i pregiudizi attraverso il dialogo. “Il dialogo sulla salute mentale – spiegano gli organizzatori – può cambiare la vita alle persone. Al momento, chi soffe di disturbi mentali (circa il 25% della popolazione) si sente isolato e si vergogna della propria condizione a causa delle reazioni degli altri. Parlare di problemi mentali non è difficile: può essere semplice come prepararsi una tazza di tè o come fare una passeggiata. Essere aperti e disponibili all’ascolto fa la differenza”.

Come iniziare una conversazione sulla salute mentale? Prendi spunto dal Conversation Starter o dalle Risorse messe a disposizione gratuitamente da Time to Change, movimento di persone sostenuto dal Dipartimento della Salute britannico, finalizzato a cambiare la percezione della salute mentale da parte della popolazione. Se rappresenti un ente, un’associazione, una scuola, puoi diffondere il messaggio attraverso i giornali utilizzando i Media Pack contenenti materiali informativi che possono interessare i giornalisti, aggiungendo una tua dichiarazione.

“L’iniziativa britannica Time to Talk Day è un esempio da seguire. In Gran Bretagna oggi il primo ministro Theresa May ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sull’importanza di superare i pregiudizi legati ai disturbi mentali, rimuovendo lo stigma che ancora frena le persone a cercare un aiuto. Anche tu puoi darci una mano a diffondere lo spirito del Time to Talk Day, rilanciando la notizia per i tuoi canali social, su Facebook, Twitter, o sul tuo blog. Non solo oggi, perché possiamo fare tanto tutti i giorni dell’anno, parlando di queste cose a scuola, in università, in famiglia, sul posto di lavoro…”, ha dichiarato Marco Mozzoni, del Centro di Ipnosi Clinica Roma e professore all’Università degli Studi di Milano Bicocca.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento