Una elevata concentrazione di glucosio nel sangue (iperglicemia), rilevabile dall’indice glicemico, può causare infiammazione, diabete, disturbi cardiovascolari e molti altri problemi. Con il consiglio di un medico, ridurre il consumo di zuccheri è dunque una pratica alimentare estremamente utile per mantenersi in buona salute.

Purtroppo il regime alimentare rientra in quelle abitudini difficili da modificare a comando. Alcune sostanze che ingeriamo con il cibo possono addirittura creare dipendenza, come le droghe. Lo zucchero è una di queste. Il meccanismo che entra in gioco è definito “tolleranza” o assuefazione: in pratica ne dobbiamo assumere sempre di più per mantenere invariato nel tempo l’effetto desiderato, con conseguenze a volte disastrose per l’intero organismo.

Il caso. Gloria Godsey è una paziente americana che ha sofferto per anni di dolore cronico debilitante. Da quando ha eliminato lo zucchero dalla sua vita, il dolore che la tormentava è sparito e ha ripreso le sue attività, ritrovando la gioia di una vita normale. Come ha fatto a uscire dal tunnel, in poco tempo e senza sforzo? Grazie all’ipnosi. Lo riporta in questi giorni la rete televisiva King 5, partner NBC, nel servizio Ending sugar addiction through hypnosis (Eliminare la dipendenza da zucchero con l’ipnosi):

“Gloria – spiega la giornalista Amity Addrisi – ha usato il metodo di Rena Greenberg, Sugar Divorce, un programma utilizzato in più di 70 ospedali americani per modificare a livello inconscio la percezione dello zucchero, riducendone di conseguenza il desiderio; la strategia principale di questo metodo consiste nell’uso dell’ipnosi per rieducare in modo efficace il cervello in merito al glucosio”.

“È come quando divorzi dopo anni di matrimonio – spiega la Greenberg -: a un certo punto pensi al tuo ex in modo completamente differente e in questo caso lo fai con lo zucchero, riuscendo a scardinare le vecchie abitudini in circa 20 o 30 giorni, senza pericolo di ricadute; ha funzionato con tanti pazienti in cura presso ospedali d’eccellenza come il Providence Hospital in Michigan, il Tampa General Hospital in Florida, l’Hoboken University Medical Center in New Jersey”.

Per approfondire:

  1. Alison Tedstone, Victoria Targett, Rachel Allen, “Sugar Reduction. The evidence for action”, Public Health England, UK Government, October 2015 (link al PDF)
  2. Angela Jeffreys, “Healthy Eating Tip of the Month: The blood sugar balance”, Michigan Medicine, University of Michigan Health System (UMHS), 2013 (link al PDF)
  3. Barbara V. Howard, Judith Wylie-Rosett (editors), “Sugar and Cardiovascular Disease. A Statement for Healthcare Professionals From the Committee on Nutrition of the Council on Nutrition, Physical Activity, and Metabolism of the American Heart Association”, Circulation, July 23, 2002 (link al PDF)

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento