Cresce l’attenzione dei francesi per l’ipnosi e l’autoipnosi, metodologie cliniche scientificamente fondate che si stanno rapidamente diffondendo nelle terre d’Oltralpe grazie a sanitari preparati e lungimiranti che le propongono sempre più ai pazienti.

Nel servizio L’autohypnose : un nouveau remède contre la douleur, recentemente messo in onda dalla più importante rete televisiva pubblica France 2, J. Blanc-Lapierre presenta il caso di Michèle Fanelli, che grazie all’autoipnosi, praticata quotidianamente nella sua casa in Borgogna, è riuscita ad alleviare rapidamente il dolore provocatole da un’ernia del disco fino a riprendere con entusiasmo le sue attività.

“Per alleviare il dolore – riporta France TV Info – ha provato di tutto, anche la morfina, fino a quando non ha scoperto l’autoipnosi. Con il suo medico ha imparato in due sedute che concentrandosi su un punto fisso, a poco a poco gli occhi si chiudono e il respiro si fa più regolare, il corpo si abbandona, ma non sta dormendo e può viaggiare con la mente in un luogo piacevole dove sentirsi bene e lavorare con il suo inconscio al superamento del problema”.

Qui il filmato del servizio, dove viene mostrata anche la preparazione di un paziente all’autoipnosi:

http://www.francetvinfo.fr/france/l-autohypnose-un-nouveau-remede-contre-la-douleur_1498061.html

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento